E’ tempo di Indoor

26 Gennaio 2020: giornata intensa per gli atleti APB, distribuiti su 4 campi e tutti desiderosi di ben figurare.

Partiamo dai più lontani, e per l’esattezza da Gaia Bolognini che nel bell’impianto Padovano firma il pb nei 400 piani fermando il cronometro a 1.00.36, altra tappa positiva di avvicinamento agli Italiani promesse del 9 Febbraio.

Altra atleta in trasferta, stavolta a Casalmaggiore, Elisa Sfondrini: nel peso si migliora notevolmente portandosi oltre i 9 metri a 9.02; la scalata al minimo per Grosseto è iniziata.

Mentre a Saronno Francesca Dal Molin replica la gara di Modena, e nei 60 piani riconferma l’8.85.

Il gruppo più numeroso di ragazzi e ragazze lo troviamo a Bergamo in pedana e in rettilineo. Per Paolo Ubbiali altra mattinata in salita, non riesce ad andare oltre l’1,85 ancora distante dal minimo per Ancona. Forza Paolo ancora una settimana per provarci. Nel pomeriggio rientro molto positivo nei 60H nonostante una sola settimana di allenamenti con gli ostacoli per Rebecca Provenzi, che in batteria riesce subito a gareggiare in modo convincente in 9.37, minimo per Ancona e finale B conquistata. Pb anche per Chiara Naccarato che nonostante una partenza poco convinta ferma il crono a un 8.22 che grida vendetta. Ormai vale meno di 8.10, dipende tutto da quei primi 3 passi.  Nella batteria successiva bell’esordio in maglia blu per la rientrante da Londra Jocelyne Guimaraes, che con una buona partenza resiste davanti a tutte fino all’arrivo, e vince la sua batteria in 8.04. Passiamo ai ragazzi,che sul rettilineo Bergamasco si fanno valere con buoni tempi e pb. In seconda batteria Thomas Romano è chiamato a confermare l’ottima prestazione del 12 Gennaio. Buona la partenza ma non eccezionale come in occasione del 7.07 di 2 settimane prima,il cronometro comunque si ferma a 7.10 che consente a Thomas di entrare in finale B. Chiude la serie di nostri atleti Nicolò Zanini, che con una partenza falsa di poco,ma non vista, stampa il pb a 7.21 portando il suo miglioramento nella distanza a ben 2 decimi rispetto al 2019. In finale B, Rebecca Provenzi vince la gara abbassando notevolmente il tempo della batteria ,il 9.18 corso con buona grinta fa sperare in una finale Italiana tra 2 settimane, togliendo altri 2 decimi. Gara conclusiva la finale B dei 60 piani con Thomas Romano, che con una gara tecnicamente non molto buona,riesce ad ottenere un più che discreto 7.12 che conferma il momento positivo.

Stay tuned.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...