Veneto Emilia Lombardia: invasione verde blu nelle piste indoor

Seconda settimana di gare indoor,e su ben tre campi diversi si impegnano i nostri ragazzi.

Si parte Sabato 11 Gennaio nel palazzetto indoor di Modena con sette sessantisti ai blocchi di partenza. Come da copione si parte con l’altra metà del cielo e per l’esattezza con la neo allieva Letizia Bamba, che pur con una partenza non proprio fulminante riesce comunque a chiudere in 7.89 a un solo centesimo dal P.B. guadagnandosi l’accesso alla finale B. Esordio in maglia APB per due ragazze allenate da Luciano Bolognini, la prima rientra alle gare dopo un ottimo 2019 cioè Chiara Naccarato nella per lei nuova categoria junior,anche qui con una partenza rivedibile abbassa notevolmente il P.B. chiudendo in 8.29.
Ultima ragazza a scendere sul rettilineo Francesca Dal Molin,che richiamata dal giudice con il cartellino giallo per i troppi movimenti sui blocchi se ne guarda bene di partire velocemente e ferma il crono a 8.85 che comunque anche per lei è P.B.

Per il maschile prima batteria per la freccia Senegalese Moussa Ndiaye e con la presenza importante di Luca Lai campione in carica dei 60 assoluti,ma il buon Moussa non si fa intimidire e continua a mantenere alto il livello delle sue prestazioni finendo in 7 netti e agguantando la finale A. In quarta batteria rientro alle gare per Thomas Romano dopo la gastroenterite con corsa all’ospedale, e questa volta il bravo partente perde l’attimo giusto,forse anche a causa di uno sparo molto anticipato,il 7.28 finale grida vendetta. Nella batteria successiva invece Simone Parietti trova la miglior partenza della vita ma un leggero problema muscolare lo costringe a rallentare sul finale finendo in un onesto 7.29. Chiude la tripletta di atleti Nicolò Zanini che esordisce in maglia blu abbattendo il personale e allineandosi al risultato di Simone di 7.29, e facendoci sognare per la 4×100 junior che potremo schierare quest’estate. Arriva il momento clou della giornata con le finali, Letizia Bamba si conferma sui suoi tempi attuali correndo in 7.90,questa volta con una buona partenza,ma forse con un po’ di stanchezza che non le consente una frequenza adeguata per arrivare vicino ai 7.80. Comunque due buone gare rispetto a settimane scorsa. Moussa Ndiaye per la terza volta nell’anno scende sotto i 7 secondi e corre la finale in 6.99,anche per lui ottimo inizio di stagione.

Domenica 12 Gennaio si parte presto in quel di Bergamo con la seduta mattutina di salto in alto indoor. La prima a scendere in pedana è Isabel Caglioni che soffre però di mal di schiena e quindi per ora l’attacco al minimo di 1,63 si ferma a 1,50, ma la sfida continua già da Sabato prossimo a Padova.

Nella gara maschile bel rientro della promessa 2º anno Luca Pezzotta,dopo tre anni di inattività, riprende e subito sfodera un ottimo 1,88 a pari merito con il sempre presente Paolo Ubbiali a caccia del minimo junior. Buona gara d’esordio per entrambi,ora anche per loro trasferta Padovana per centrare il minimo.

Nel pomeriggio un folto drappello di velocisti affolla l’impianto, 29 batterie femminili e ben 42 maschili. Noi contribuiamo con 9 atleti. Ancora Letizia Bamba ai blocchi di partenza della terza batteria,ma questa volta c’è la soddisfazione del P.B. anche se solo di un centesimo,un 7.87 corso bene ma con possibilità di miglioramento,e qualificazione alla successiva finale B. Seconda atleta a scendere in pista ed esordiente in maglia APB Elodie Seca,che chiude la sua gara in 8.55. La gara seguente è la prima batteria maschile con ai blocchi di partenza il solito Moussa Ndiaye,e per l’ennesima volta non tradisce le attese e sforna un 6.96 con rallentamento finale per una contrattura, vince la batteria ma non si presentera’ in finale per evitare ulteriori complicazioni. Ma la notizia del giorno è sicuramente l’ottima prestazione di Thomas Romano che avevamo lasciato a Modena il giorno prima con una partenza ritardata, la nottata ha portato consiglioe con i primi quattro appoggi si separa dai due corazzieri che lo affiancano e pennella un 7.07  che demolisce il suo precedente personale di 7.23 dell’anno precedente,e soprattutto ottiene il minimo junior per gli Italiani di Ancona, a differenza di Moussa lo troveremo poi in finale B. Terzo partente per i nostri colori Nicolò Zanini anche lui di ritorno da Modena, per lui un buon 7.31 che conferma la gara del giorno precedente. Ora per lui tre settimane di fuoco con l’obbiettivo del minimo. A seguire quattro allievi tutti con il P.B.:Lorenzo Mazzoleni 7.85, Diego Volpi 7.89, Nicolò Riva 7.91 e per finire Emanuele Mischi 8.45. Ci restano solo le due finali B per completare il quadro.

Nel femminile Letizia Bamba ancora in 7.91, ormai un tempo consolidato, da semifinale Italiani allieve, e per il maschile Thomas Romano che conferma l’ottima prestazione della batteria con 7.11.

Domenica 12 Gennaio trasferta Padovana per Bolognini con al seguito quattro atleti. Gaia Bolognini inizia la stagione con 1.00.93 nei 400m., anno di importante trasformazione dopo anni di ostacoli ora si affronta il doppio giro di pista, auguri per questo nuovo inizio. 400 anche per Cristina Rutolo che finisce la gara in 1.08.64. Gara d’esordio anche per Francesco Camilli sempre nei 400 in 54.96. Finiamo con Elisa Sfondrini che inizia la nuova avventura da junior con il peso da 4 kg. è una misura di 7,96.

Stay tuned atleti a bordo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...