Campionati di Società Assoluti Prima fase: ritorni, minimi, personali e tanto entusiasmo.

Sabato 5 e Domenica 6 Maggio partono a Nembro (BG) e Bergamo le prime gare dei campionati di Società Assoluti.

Sono per noi una vetrina importante dove “mostrarci” al mondo Italiano delle società di atletica leggera.

Per questo creano sempre aspettative, tensioni ed emozioni.

Partiamo da Nembro (BG), dove gareggia la categoria maschile, con il commento di Maurizio Mastrototaro, sempre presente sui campi in veste di tecnico e commentatore.

Le gare maschili partono con i 100 metri.

Moussa Ndiaye trova un discreto 11.29 con partenza lenta. Esordisce all’aperto finalmente Andrea Scotti con il tempo di 11.48Fabio Izzo senza gli amati ostacoli e reduce da gare studentesche del giovedì chiude in 11.65.

Personale per l’allievo Thomas Romano con 11.86, mentre battuta d’arresto per Simone Parietti con 11.94.

Le gare proseguono con i 1500 metri di Andrea Moroni che copre la gara con un 4:16.13. E altrettanto fa il novello sposo Redouane Ouassour che dal matrimonio ha acquisito parecchi chili (si chiama benessere) che non l’hanno aiutato nelle barriere di 91 cm. nei 3000 siepi, conclude la gara in un eroico 12:41.70.

Nei concorsi personale per Francesco Quadraruopolo con 11,72 di triplo, e 33,79 di disco per Michele Picenni anche lui in forma Ouassour… ma senza matrimonio.

Chiude la prima giornata la 4×100 con il rientrante dott. Filippo Sala che fa da chioccia ai tre allievi Simone Parietti,Thomas Romano e Francesco Quadraruopolo che concludono la gara in 46.18.

La seconda giornata si apre con Andrea Moroni che con 2.00.14 negli 800 metri e fa il suo dovere di copertura gara.

Ma finalmente nei 200 metri Moussa Ndiaye dopo una rincorsa di un mese trova finalmente il minimo Junior e record societario con 22.38! Anche Simone Parietti dopo la prova deludente del sabato si riscatta con un ottimo 23.85  record personale,e lo segue Thomas Romano con 24.17 anche questo personale. Dopo le indoor torna alle gare Paolo Ubbiali che nel suo alto con pedana bagnata e ventosa salta 1,85: ottimo esordio.

Purtroppo per  la gara successiva di lungo il tempo ha continuato a peggiorare e quindi Andrea Esposito salta solo 6,39.

Ma passiamo alle ragazze che gareggiano a Bergamo. Il commento stavolta è mio, presente, dopo una lunga assenza, sui campi di gara.

Di seguito i risultati delle due giornate.

Jocelyne Guimaraes ai suoi primi 100 metri di stagione outdoor termina la gare con un discreto 12.81. Non contenta mangia il suo solito hot dog con un wurstel più grande di lei e commenta delusa l’esito del suo primo 100.

Rebecca Provenzi, allieva al primo anno, ci stupisce tutti e conclude la medesima gara in 13.02, personale e grandi aspettative per questa giovane ragazza.

Jocelyne si cimenta anche nei 200 metri ma a causa di errori arbitrali, ehm no volevo dire errore causato dai giudici, corre senza stimoli nell’ultima batteria ed ottiene il tempo di 26.45, molto al di sopra delle sue possibilità. Benissimo Rebecca con il suo personale a 26.87 e bene anche Alice Emanuele con 29.05 sempre pronta a coprire gare e fare staffette.

Nei 1500 metri sono impegnate ben 3 atlete. Elisabetta Manenti, al suo ritorno sulla distanza dopo anni, fisico invidiabile e con tutta la famiglia al seguito che la tifa, conclude in 5:00,58. Complimenti. Seguono le giovani allieve al primo anno Lucrezia Curcio (5:29.37) e Awa Seck (6:23.11). Brave per grinta e impegno.

Lucrezia copre anche gli 800 metri, assieme all’altra allieva al primo anno, Elisa Moretti, rispettivamente con 2:41.76 e 2:44.64.

Ritroviamo Elisabetta anche nei 5000 metri, misura a lei più affine. Si classifica ai primi posti con il tempo di 18:21.79, che ci porta un punteggio di 779 punti, uno dei più alti della due giorni di gare.

Isabel Caglioni, insieme alla sua inseparabile allenatrice Ondei, salta 1.45 nell’alto. Ha già il minimo in tasca per Agropoli e sta solo prendendo le misure…

Beatrice Ferrari, nel salto con l’asta, dopo i 3.00 metri della scorsa gara, che le hanno garantito il minimo di partecipazione ad Agropoli, termina con 2.60 metri.

Guendalina Nozza copra lungo e triplo. In quest’ultima disciplina, nonostante non abbia mai provato la battuta, salta 9.74 metri mentre nel lungo non ottiene la misura sperata e chiude in 4.76. Confidiamo in un suo prossimo ritorno oltre i 5 metri.

Nel peso Yasmin Ezzinaoui lancia 7.10 metri mentre nel disco la sorella Kawtar arriva a 21.12 metri. Yasmin ritenta con il giavellotto, la sua vera e amata specialità e lo fa volare a 26.25 metri.

Esposito Erica nel martello lancia 22.98 metri e sembra soddisfatta.

Nella prima fase abbiamo solo una staffetta 4×100 composta da Guimaraes, Provenzi, Emanuele e Virginia Bernardi al suo esordio. Figlia della nostra allenatrice Wilma! Complimenti a loro che provano i cambi sul campo ed ottengono un buon 51.08.

Ecco i punteggio dopo la prima fase:

Maschi: posizione 24  con 6434 punti    (posizione nazionale 145)

Femmine: posizione 18 con  8166 punti    (posizione nazionale 95)

E di nuovo sono le ragazze a battere i maschietti. Nonostante le tante defezioni e infortuni. Che dire, vi aspettiamo alla seconda fase.. vedremo cosa saprete combinare.

Detto questo stay tuned perchè nel prossimo weekend (12 e 13 maggio) ci saranno i C.d.S. Allievi e Allieve a Mariano Comense.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...